mercoledì 11 giugno 2008

Il 7



Premessa

Quando mi sono “imbattuto” in questo “numero” o "simbolo" non pensavo che la mia ricerca sarebbe stata così lunga e intricata. Per questo motivo ho deciso di dividerla in capitoli, verranno pubblicati sul blog ma non vi posso garantire una pubblicazione costante. Le pubblicazioni saranno commentabili, perciò sono gradite critiche, suggerimenti, consigli e quant'altro serva per la ricerca.


Il 7


Evoluzione del sette nel tempo.

Introduzione

Normalmente quando una cosa ce l'hai sotto il naso tutti i giorni non ci fai neanche più caso, il 7, questo numero è presente nella nostra vita quotidianamente. Leggendo un commento sul sito http://thesynopticon.blogspot.com/ riguardante il vero significato del 666 (grazie Roberto), è scattato qualcosa nella mia testa. Negli ultimi tempi mi sono ritrovato a pensare al 7 sette diverse volte senza rendermene conto, poi quando ho letto il commento ho realizzato che chi fa il mio tipo di ricerca normalmente si imbatte sempre negli stessi numeri: l' 1, il 3, il 6, l'11, il 12, il 13, il 32, il 33, il 666 e così via. Del 7 nessuna notizia o poche, eppure è un “numero” che usiamo tutti i giorni. Sette sono i giorni della settimana, 7 sono le note musicali, 7 sono le chiavi musicali, 7 sono i chakra, 7 sono i colori abbinati ai chakra, 7 sono i colori dell'arcobaleno (che sarebbero i colori dello spettro visibile ed anche dei chakra, strano, no? ), 7 sono le vocali (sia italiane che inglesi), 7 sono i sacramenti del cristianesimo, sette sono i simboli dei numeri romani. Sapevate che tutti i mammiferi, tranne poche eccezioni hanno 7 vertebre cervicali ?
La lista non è finita ci sono ancora molte cose riguardanti il 7 e quasi tutte sono collegate tra loro, basta aprire Wikipedia (la versione in italiano contiene meno informazioni rispetto a quella in inglese) per rendersi conto di quanto sia lunga (anche se incompleta) questa lista abbinata a questo “numero”. Pubblicherò una tabella in cui saranno riportate tutte le cose riguardanti il numero sette, questa tabella verrà modificata nel tempo, verranno aggiunte e tolte informazioni. Parlando con M. l'autore di http://beyond-2012.blogspot.com/ e http://thesynopticon.blogspot.com/ (che ringrazio infinitamente), vengo a conoscenza di un certo Aleister Crowley, legato anche lui al "numero" 7. Aleister ha avuto una grande influenza sul mondo dello spettacolo, basta guardare la lista degli artisti che in un modo o nell'altro gli hanno dedicato le loro opere.

http://www.ccsg.it/crowley%20influence/crowley_influence_music.htm

http://it.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley

http://en.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley

http://it.wikipedia.org/wiki/Sette

http://en.wikipedia.org/wiki/7_(number)

Questi i simboli principali da lui usati:



Figura 1


Figura 2


Figura 3

Traduzione:

LIBER LXXVII


"la legge del forte: questa è la nostra legge e la gioia del mondo."

"Fa' ciò che vuoi, sarà tutta la Legge." — AL I. 40.

"tu non hai altro diritto che fare la tua volontà.
Fa' ciò e nessun altro ti dirà di no." — AL I. 42-3

"Ogni uomo e ogni donna è una stella." — AL I. 3.
Non c'è dio al di fuori dell'uomo.

1. L'Uomo ha il diritto di vivere secondo la sua propria legge —
di vivere nella maniera in cui desidera vivere:
di lavorare come vuole:
di divertirsi come gli piace:
di riposare come vuole:
di morire quando e come vuole.

2. L'Uomo ha il diritto di mangiare ciò che vuole:
di bere quello che vuole:
di abitare dove vuole:
di spostarsi come vuole sulla faccia della terra.

3. L'Uomo ha il diritto di pensare ciò che vuole:
di dire quello che vuole:
di scrivere quello che vuole:
di disegnare, dipingere, scolpire, incidere, modellare, costruire come vuole:
di vestire come vuole.

4. L'Uomo ha il diritto di amare come vuole:
"riempitevi a sazietà e volontà d'amore come voi volete, quando, dove, e con chi volete voi." — AL I. 51.

5. L'Uomo ha il diritto di distruggere quelli che vorrebbero opporsi a questi diritti.
"gli schiavi serviranno". — AL II. 58.
"Amore è la legge, amore sotto il dominio della volontà". — AL I. 57.


Il primo uso dell'ettagono risale alla Qabbaláh (o cabala).





In cui troviamo 10 Sephira disposte su 7 linee. Le Sephira vengono rappresentate secondo uno schema detto "Albero della Vita". Inoltre esiste anche una "undicesima" (anche se impropriamente detto) Sephira: Daath che si colloca tra Binah, Hokmah e Hesed e rappresenta il divario tra l'Uomo e Dio.







La figura n°3 sopra riportata è il Liber OZ, o Libro della Forza (libro formato da un'unica pagina), definito da Aleister Crowley come lo statuto dei Diritti dell'Uomo.
Come potete vedere i simboli sono basati sul 7, stella a 7 punte, l'ettagono, i 7 all'interno del cerchio (troviamo anche altri "numeri" e "simboli", ma non sembrano essere principali come il 7).
Quello che mi ha incuriosito dei simboli è questo Liber Oz, perchè proprio Oz ? Non so se qualcuno ha già provato a decifrare il simbolo, io butto lì una mia teoria.
La O o il cerchio è un simbolo molto presente nelle pratiche esoteriche, cerchi alchemici, circoli di protezione e così via. La z ? Bè, è abbastanza semplice sono due sette ! O ancora più semplicemente fa riferimento alla Zohar il libro più importante della corrente cabalistica.






Continua...

6 commenti:

Donnie ha detto...

Cercatore, lasciami un tuo "recapito" ho del materiale da mandarti riguardo a questo argomento

Donnie.

veil of maya ha detto...

'bella zi!

Divine_Mystikal ha detto...

compio gli anni il 7 ahahahahaha

Ste ha detto...

Ci avete mai pensato?
L'uomo ha 6 orifizi,porte tra l'interno e l'esterno, la donna, creatrice ne ha 7... il settimo è quello che crea.

Il Cercatore ha detto...

'Bella :)
Donnie ti ho mandato la mail, grazie per il materiale :).
Ste fosse solo quello, dai un' occhiata a questo link:

http://it.wikipedia.org/wiki/Poligono_di_Willis
-.-

Qualcuno ha fatto caso ai nomi scritti in ebraico sulle sephira?
:)

Ste ha detto...

ecco grazie, appunto.