giovedì 22 ottobre 2009

Il sogno e l'interpretazione simbolica della realtà


Il tema del presente lavoro è il sogno. Ora, non volendo annoiare il lettore con cose che presumibilmente già conosce, ciò che tenterò di attuare sarà un approccio il più possibile originale e (questa è la speranza) nuovo rispetto ad un fenomeno ancora profondamente sconosciuto. Saranno, così, “date per lette” molte delle questioni sia di ordine storico, sia di ordine psicanalitico già abbondantemente presenti nella letteratura più o meno specializzata, privilegiando una lettura decisamente poco ortodossa del fenomeno stesso.

[continua]

mercoledì 21 ottobre 2009

VITA-OMBRA E STRUTTURA DEL MULTIVERSO

Questo universo quando "sceglie" di esistere lo fa su quattro dimensioni e cassa le altre sette che, sin dal primo istante, restano non manifeste2. Tuttavia, chissà per quale motivo, una loro eco in
qualche modo potrebbe permanere e originare la vita-ombra. Spingendo la speculazione un poco più in là, potremmo ipotizzare la vita-ombra come un riflesso della contiguità di altri universi che, a differenza del nostro, sono costruiti su dimensioni diverse dalle quattro che conosciamo. Una sorta di riflesso empatico, determinato dalla "risposta" di una o più dimensioni dormienti alla "pressione" delle sorelle agenti negli universi contigui e tutto questo grazie a quello che potremmo chiamare un effetto psico-gravitazionale.

[continua]

lunedì 19 ottobre 2009

"Segnali" dal futuro...

Un wallpaper di Knowing

WHAT HAPPENS WHEN THE NUMERS RUN OUT?
(COSA SUCCEDE QUANDO VENGONO FUORI I NUMERI ? )

Prendo spunto dalla Trama di Wikipedia:
"Nel 1959, Lucinda Embry è una giovane alunna di una scuola elementare di recente apertura. Per celebrare l'apertura della scuola viene indetto un concorso in cui gli studenti sono chiamati a disegnare ciò che immaginano avverrà nel futuro; i lavori verranno conservati in una capsula che verrà aperta cinquant'anni più tardi. Tutti i bambini disegnano quello che pensano si verificherà in futuro, tranne Lucinda, che scrive sul foglio una serie di numeri senza alcun apparente significato, come fosse guidata da alcune voci."

Lucinda Embry:
Lucinda significa ILLUMINATO/A , Embry viene da EMBER(FUOCO)

CONTINUA QUI

mercoledì 7 ottobre 2009

Bilderberg group - Il libro

BILDERBERG SVELATO – UN LIBRO-INCHIESTA SVELA I SEGRETI DELLA LOBBY PIÙ ESCLUSIVO E POTENTE DEL MONDO – L’AUTORE: “HANNO CERCATO DI UCCIDERMI, SEQUESTRARMI, ARRESTARMI. POI MI HANNO OFFERTO UN ASSEGNO PER FARMI TACERE” – MA PUÒ ESSERE COSÌ PERICOLOSO CHI HA TRA I SUOI MEMBRI PADOA-SCHIOPPA, DRAGHI, PRODI, BERNABÈ E JOHN ELKANN?


club bilderberg

Dal 14 al 17 maggio 2009, l'élite mondiale si è incontrata in segreto in Grecia, per l'annuale conferenza del Bilderberg Group. Circa 130 tra le personalità più potenti del mondo si sono riunite per discutere le scottanti questioni di attualità. La questione principale al centro dell'incontro è stata la crisi finanziaria globale.

Chi sono stati i protagonisti? Famiglie reali europee (Olanda, Belgio, Spagna), le banche private (David Rockefeller, Josef Ackermann, Tommaso Padoa-Schioppa), le banche centrali (Mario Draghi, Jean-Claude Trichet, Georgios Arapoglou), l'amministrazione Obama, altri nomi illustri tra cui John Elkann, Romano Prodi, Franco Bernabè.

Arriva anche in Italia il libro che racconta la vera storia del più potente e segreto organo decisionale del mondo: "Il Club Bilderberg - La storia segreta dei padroni del mondo" (Arianna Editrice), scritto dal giornalista investigativo spagnolo Daniel Estulin dopo 15 anni di indagini serrate e pericolose.


TOMMASO PADOA SCHIOPPA - Copyright Pizzi

Tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è prevista a breve la versione cinematografica. La nuova edizione è ampliata e aggiornata e include anche l'incontro del 2009. Contiene foto degli incontri e vari documenti tra cui lettere di invito alla riunione del gruppo e le liste dei partecipanti.


lapresse mario draghi

Il 29 maggio del 1954 all'Hotel Bilderberg, a Oosterbeek, una piccola cittadina dei Paesi Bassi, su iniziativa del principe olandese Bernhard e di David Rockefeller, si riunirono le maggiori personalità del mondo politico, economico, industriale e militare; da quel momento, ogni anno, per un fine settimana, questa conferenza si è riunita in gran segreto con lo scopo di dettare le linee guida della globalizzazione e, secondo alcuni, instaurare il Nuovo Ordine Mondiale.

Il gruppo include i dirigenti delle istituzioni, delle aziende e delle organizzazioni più influenti del mondo; ne hanno fatto parte, tra gli altri, Bill Clinton, ex Presidente americano, Jean-Claude Trichet, governatore della Banca Centrale Europea, Juan Carlos di Spagna, Filippo del Belgio, Carlo d'Inghilterra, George Soros, Henry Kissinger, i Rothschild, tanto per citarne alcuni, ma la lista include centinaia di altri nomi conosciuti tra cui diverse personalitàitaliane.


Trichet

La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate e come in questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale, presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche.


john elkann

Estulin colpisce questa organizzazione proprio dove fa più male: la priva della segretezza, della discrezione e dell'ombra di cui si è sempre servita e di cui necessita per attuare i suoi piani. La prova di ciò ce la fornisce lo stesso autore con la frase che fa da intestazione a "Il Club Bilderberg": «Nel 1996 cercarono di uccidermi, nel 1998 di sequestrarmi, nel 1999 di corrompermi, nel 2000 di arrestarmi e l'anno dopo mi offrirono un assegno in bianco se avessi taciuto una volta per tutte».

Fonte: Dagospia