lunedì 22 settembre 2008

Alimentazione e crescita spirituale

Questo blog si è interessato per lungo tempo di alimentazione naturale e di nutrizione consapevole. Credo fermamente che la nutrizione possa essere il punto di partenza per accrescere la nostra spiritualità e aiutare l’essere ad evolvere nel cammino di consapevolezza. Molti considerano il cibo come necessario alle funzioni vitali del corpo, altri pur conoscendo a grandi linee la sua importanza, utilizzano il cibo per appagare desideri ed istinti repressi. Infine ci sono i cultori della buona cucina, che ignorano totalmente i principi nutritivi, prediligendo gusto e associazioni enogastronomiche. Quando mi capita di parlare di nutrizione, spesso mi trovo di fronte persone poco comprensive nei miei riguardi, le mie idee vengono di continuo discriminate. In genere vengo criticato per il mio regime alimentare, non sulla base di prove scientifiche o teorie ragionate, più che altro su leggende metropolitane o su classiche battute da bar.

Quello che ho sperimentato nel corso degli anni, è la perfetta armonia che il cibo e lo spirito possono raggiungere in un cammino evolutivo. Consigliando alle persone più aperte al dialogo dei piccoli cambiamenti nel loro regime alimentare, ho potuto verificare un cambiamento anche in modi e comportamenti. Generalmente si ritrova una maggiore tranquillità e una maggiore centratura. Il cibo diviene il veicolo per ritrovare il contatto con il corpo, spesso considerato esclusivamente come un insieme di cellule ed apparati.

La nutrizione consapevole può essere l’inizio per un cambiamento in positivo nelle persone, la scintilla che innesca una serie di processi mentali, capaci di riportare l’uomo a contatto con la sua parte più sottile. Per molti è impensabile credere di poter cambiare o guarire semplicemente cambiando il rapporto con il cibo, perché profondamente condizionati da una società che ha fatto del cibo e dei farmaci, le armi per distruggere la salute dell’uomo. Possiamo ritrovare la nostra armonia inseguendo uno stile di vita più salubre e consapevole, favorendo la nascita di sentimenti di rispetto verso ogni forma vivente, aiutando la Natura a ripristinare il contatto spirituale che la lega all’ambiente.

Oggi più che mai abbiamo bisogno di fare un passo indietro, un passo verso l’evoluzione interiore, rinunciando a quello che invece consideriamo evoluzione “esteriore”. Gli allevamenti e le colture intensive, lo sfruttamento delle materie prime e il depauperamento della terra, non può essere più considerato progresso, ma solo un errore che l’uomo moderno non dovrebbe più commettere, per ritrovare la giusta collocazione all’interno del Creato.

Articolo correlato: Nutrizione Consapevole
Articolo correlato: La medicina del futuro

13 commenti:

Barzo ha detto...

quale dieta "consigli"?

freenfo ha detto...

Ciao,
potrei dire la più adatta al tuo modo di vivere...

Io sono vegano, tendo a mangiare molto crudo e cibi integrali...

Ciao!

Divine_Mystikal ha detto...

e io che magno carne praticamente tutti i giorni?forse è per questo che sono così stronzo---

freenfo ha detto...

Divine,
non ti conosco... ma non credo tu sia come ti definisci...

:D

Divine_Mystikal ha detto...

lol ;)

Donnie ha detto...

ahahahahahahhaha ragazzi, vi voglio troppo bene, le vostre diverse personalità vanno a completare e a dar forma a quall'UNO CHE TUTTO COMPRENDE CHE NON GENERA DIVISIONE.

"Un unica coscienza che fà esperienza di sè soggettivamente"

Vi abbraccio :o)

Donnie.

Barzo ha detto...

donnie gli apostrofi!!!! :)

in effetti sto tentando di iniziare a nutrirmi di ciò che "sento" avere bisogno, e nell'ora in cui ne ho bisogno, provando a evitare gli orari consueti dei pasti.
una mia amica medico però dice che è più giusto seguire gli orari per questioni di abitudine e bioritmo.

boh

magicLakeComo ha detto...

@divine, come fai a mangiare cadaveri quasi tutti i giorni ?? a parte essere sbagliato e crudele, ti fa anche veramente molto male alla salute, non solo fisica. cerca di diminuire drasticamente e poi eliminare dalla tua dieta la carne il prima possibile! ne troverai giovamento.
un abbraccio

divine_mystikal ha detto...

guarda---se smettessi di mangiare carne non vivrei---stanne pur certo--facciamo così cmq...tu mangia quello che vuoi e io pure---alla fine moriremo cmq se tutto andrà bene tra i 75 e gli 80 anni---nn è mangiare finocchietti che t allunga la vita---

ciauuu

magicLakeComo ha detto...

prima di dire così ti consiglio vivamente di guardare qualche video sui macelli della peta o di agire ora ed il bellissiomo video "necessaria presa di coscienza"
http://it.youtube.com/watch?v=wRVDb1JCcwY

Divine_mystikal ha detto...

già visti----so di essere al mondo sai?non sono un verginello---

ciao caro

Barzo ha detto...

magiclakecomo, la definizione di cadavere è impropria.
Corpo umano dopo la morte.

Barzo ha detto...

mi spiego meglio: l'utilizzo del termine Cadavere che hai fatto tu è improprio.